Questo sito utilizza solo cookie tecnici necessari per la fruizione dei contenuti. Per maggiori informazioni leggi l'informativa sul trattamento dei dati personali.

Privacy Policy
Governo italiano
Seguici su
Cerca

Divisione VI. Politiche per la riconversione industriale, la riqualificazione dei territori, la siderurgia e la chimica

Via Molise, 2 - 187 Roma

Competenze

    1) gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali assegnate alla Divisione, in raccordo con la Divisione I;

    2) gestione delle relazioni istituzionali ed esterne, inclusi i rapporti con i portatori di interesse, gli Uffici di diretta collaborazione del Ministro e gli organi di vigilanza, di controllo e l’Avvocatura dello Stato, in raccordo con la Divisione I;

    3) cura dei dossier europei e internazionali di competenza della Divisione e partecipazione ai consessi comunque denominati in tali ambiti, in raccordo con la Divisione V;

    4) progettazione, attuazione e monitoraggio di politiche, programmi e interventi finalizzati alla reindustrializzazione, alla riconversione industriale e alla riqualificazione dei territori e dei settori produttivi, nonché di politiche per sostenere la competitività e la riconversione delle grandi imprese, in ottica di duplice transizione digitale e verde;

    5) coordinamento delle attività istruttorie per il riconoscimento delle aree di crisi industriale complessa; coordinamento dei gruppi di lavoro;

    6) gestione, anche in raccordo con le altre strutture del Ministero competenti per materia, delle risorse finanziarie nazionali, europee e di altra fonte, finalizzate alla soluzione delle crisi industriali;

    7) elaborazione e attuazione di politiche ed interventi per lo sviluppo e la competitività del settore della siderurgia, del settore della chimica, in raccordo con le altre Direzioni generali e Divisioni parimenti competenti;

    8) analisi del panorama delle fonti di finanziamento, nazionali, europee, internazionali disponibili per la riconversione industriale e la riqualificazione dei territori, la transizione giusta, il rilancio del sistema produttivo nei settori su indicati; identificazione delle opportunità di sinergia tra esse e loro promozione presso il sistema delle imprese, in raccordo con la Direzione generale per gli incentivi alle imprese e le altre Direzioni generali competenti;

    9) formulazione di proposte finalizzate al superamento di barriere di natura giuridica, amministrativa, regolatoria, di accesso al finanziamento, di disponibilità di risorse umane qualificate nei settori di azione innanzi indicati.

Torna a inizio pagina